Office 365 e Microsoft Exchange Online Advanced Threat Protection più protezione contro spam, virus e malware sconosciuti.

Office 365 e Microsoft Exchange Online Advanced Threat Protection più protezione contro spam, virus e malware sconosciuti.

Microsoft ha lanciato l’8 Aprile in America un nuovo servizio per Office 365 che offre una maggiore protezione contro spam, virus e malware.

Exchange Online Advanced Threat Protection (ATP), evoluzione dell’attuale Exchange Online Protection (EOP), è un filtro avanzato che blocca specifici contenuti ricevuti dagli utenti nei messaggi di posta elettronica, quindi una protezione aggiuntiva contro determinati tipi di minacce avanzate.

Exchange Online Advanced Threat Protection (ATP) è attualmente in preview privata e dovrebbe essere disponibile questa estate come un servizio opzionale per tutti i clienti di Office 365 per 2 dollari per utente al mese.

EOP offre una protezione antivirus, utilizzando tre engine che rilevano malware e virus conosciuti.

ATP aggiunge la nuova funzionalità Safe Attachments che individua virus e malware sconosciuti.

I messaggi e gli allegati che non hanno una firma conosciuta vengono spostati in un ambiente separato, dove vengono analizzati mediante tecniche di machine learning. Se non viene rilevata nessuna minaccia, l’email viene recapitata nella casella di posta.

EOP effettua la scansione di ogni messaggio in transito per bloccare eventuali link pericolosi.

ATP aggiunge la funzionalità Safe Links che entra in funzione quando l’utente clicca sul link.

Sempre più spesso, infatti, collegamenti a siti infetti vengono mascherati da link sicuri e quindi il messaggio supera il primo livello di protezione.

L’ultima novità è rappresentata dalle funzioni di reporting e tracking che consentono di esaminare i messaggi bloccati per scoprire la fonte degli attacchi e di tracciare le URL inserite delle email.

Gli amministratori IT possono vedere chi sta minacciando l’organizzazione e la categoria di attacchi che stanno arrivando. Il report mostra quali messaggi sono stati bloccati a causa di un virus sconosciuto o malware, mentre la capacità di traccia URL può essere utilizzata per monitorare i singoli link pericolosi nei messaggi che sono stati cliccati.

Attualmente, il servizio ATP viene testato da un gruppo selezionato di utenti.

Exchange Online Advanced Threat Protection (ATP) può essere utilizzato da organizzazioni intere o assegnato solo ad un gruppo di utenti specifico per il momento.

Se la sicurezza della vostra posta elettronica vi interessa e volete approfondire l’argomento contattateci.

BringTech, we bring your business into the Cloud.

LinkedIn12Twitter0Facebook0Google+2

BTblogger

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>